Categorie Blog

Categorie Blog

Caldaia o scaldabagno

Caldaia o scaldabagno?

Meglio installare una caldaia oppure uno scaldabagno?

Quali sono le differenze tra i due elettrodomestici? Come posso decidere qual è meglio installare in casa mia? Scopriamolo insieme. In questo articolo affrontiamo in dettaglio la differenza tra un boiler e una caldaia. A lettura completata saprai se è sufficiente per te avere la caldaia oppure se in casa tua sarebbe preferibile scegliere uno scaldabagno e, in questo caso, di quale tipologia. Prima di proseguire è importante una breve premessa: esistono due tipi di circuiti indipendenti di flussi d’acqua all’interno delle nostre abitazioni. Ecco perché bisogna definire i concetti di acqua calda sanitaria e acqua calda per il riscaldamento.

• L’acqua Calda Sanitaria (A.C.S.) proviene dall’acquedotto e viene riscaldata prima di uscire dal rubinetto passando dei riscaldatori. Questi possono essere alimentati attraverso combustibili tradizionali (quali gas, in questo caso parliamo, appunto, di uno scaldabagno o una caldaia) oppure dal sole e allora si tratta di pannelli solari.

•L’acqua calda per l’impianto di riscaldamento invece si trova in un circuito chiuso ed alimenta i radiatori quasi termosifoni o scaldasalviette.

Qual è la differenza tra Caldaia e Scaldabagno

Se possiamo ottenere acqua calda sia da una caldaia che da uno scaldino allora in cosa differiscono i due apparecchi? Vediamolo subito. Per riassumere possiamo dire semplicemente che mentre lo scaldabagno ha lo scopo unico di produrre acqua calda, una caldaia svolge la duplice azione di scaldare l’acqua e alimentare il sistema di riscaldamento. È possibile che in alcuni casi si possa optare per utilizzare entrambi ma più spesso capita di selezionare uno dei due. Adesso vediamo qual è preferibile scegliere, a seconda dei casi.

Caldaia o scaldabagno: come fare per sceglierne uno

Scegliere tra caldaia oppure uno scaldabagno è una decisione che bisogna adeguare alle necessità della nostra casa. Per prima cosa bisogna valutare se abbiamo bisogna di acqua calda sanitaria, quindi se serve per lavarci, cucinare etc… oppure se bisogna anche servire l’impianto di riscaldamento. Nel primo caso allora la scelta ricadrà subito su uno scaldabagno e da qui in poi, a seconda del tipo di budget e di uso che ne faremo, potremo scegliere un modello elettrico o a gas istantaneo o ad accumulo. Solitamente è questo il caso in cui disponiamo di un impianto di riscaldamento centralizzato condominiale e quindi abbiamo bisogno solo di ricevere acqua calda. Se invece abbiamo bisogno anche di alimentare i riscaldamenti allora lo scaldino non sarà sufficiente. Nel secondo caso, infatti, a soddisfare entrambe le necessità c’è la caldaia che può darci sia acqua calda sanitaria che per i termosifoni. Appurata questa sostanziale differenza non ci resterà altro che scegliere o la caldaia o lo scaldabagno a noi più congeniali, seguendo il classico binomio qualità/prezzo. Questi sono i casi più comuni per valutare la scelta adeguata ma ci sono altre possibilità.

Quando è preferibile avere una caldaia?

Puoi scegliere di acquistare una caldaia se il sistema di riscaldamento è autonomo e la famiglia non è numerosa. In questo caso la caldaia risponde perfettamente alle necessità. Su quale modello scegliere nello specifico può esserti utile la guida alla scelta della caldaia qui.

In quali casi è preferibile lo scaldabagno al posto della sola caldaia

Una caso tipico è rappresentato da quello in cui si vive in tanti in casa e si dispone di un riscaldamento autonomo. Supponiamo che ci sia più di un bagno perché la necessità familiare porta diverse persone a lavarsi contemporaneamente o a cucinare mentre l’altra persona si lava. In queste situazioni se abbiamo solo la caldaia ad erogare acqua calda e a provvedere al riscaldamento allora accadrà che a qualcuno tocchi restare con l’acqua fredda. In questi casi invece installando sia la caldaia che lo scaldabagno tutti potranno disporre a seconda della necessità dell’ACS. Comodo no? In tal caso è una buona idea farsi installare una caldaia con bollitore integrato.

Vantaggi e svantaggi di una caldaia e di uno scaldabagno

Ogni scelta presenta i suoi pro e i suoi contro. Se quello di cui hai bisogno è una caldaia, ti ricordiamo che le caldaie a condensazione oggi rappresentano un’ottima scelta. Con questa tecnologia potrai risparmiare sui consumi a fronte di un miglioramento nell’efficienza energetica. In questo caso il prezzo della caldaia è un po’ più alto, oscillando dai 700€ fino a raggiungere i 2000€ per i modelli dotati di molte funzioni tecnologiche. Per sapere di più ed aiutarti nella scelta della caldaia puoi leggere la guida completa all’acquisto qui. Nel caso in cui tu abbia bisogno di uno scaldabagno, anche qui ci sono molte possibilità e prezzi. In ogni caso la scelta principiali si aggira tra il boiler elettrico e quello a gas. Dove il primo parte da una spesa d’acquisto molto limitata (anche da un minimo di soli 50€) che però comporta una maggiore spesa sulla bolletta. Per saperne di più su come scegliere il modello di boiler più adatto alle tue esigenze leggi qui la guida completa alla scelta dello scaldabagno.

Il consiglio finale

In questo articolo abbiamo analizzato alcuni casi tipici e vagliato le possibilità a seconda della necessità. In ogni caso, l’argomento non si esaurisce del tutto qui, potrebbero esserci altri aspetti importanti da valutare nella singola situazione. Qui abbiamo voluto fornirti un metro di misura importante per orientare la tua scelta. Prima di completare il tua acquisto però l’ultimo suggerimento che ti lasciamo è di rivolgerti ad un tecnico specializzato per aiutarti nella scelta definitiva per te.

Comments

Leave your comment